Trent Alexander-Arnold ‘like Roberto Carlos, Cafu and Philipp Lahm’ against Manchester United and Liverpool star ‘MUST go to Euro 2020 with England’


Bebe Rexha jugée “trop vieille” par un producteur : sa réponse cinglante


Alain-Fabien Delon évoque la “longue convalescence” de son père Alain


Guy Bedos intime : Nicolas dévoile une rare photo de son père


‘Phil Foden turns up in big games, Bruno Fernandes goes missing’ – Man City starlet is BETTER than Manchester United’s talisman, claims Danny Mills


Jack Grealish responds to ex-Aston Villa teammate Gabriel Agbonlahor over goals and assists debate started by Michael Owen, Cesc Fabregas and Rio Ferdinand


‘No chance’ Mikel Arteta keeps Arsenal job after limp Europa League exit to Villarreal – ‘He’s failed like Frank Lampard at Chelsea’


MTV Video Music Awards : Camila Cabello et Shawn Mendes, amoureux récompensés


Pékin Express : La prochaine saison arrêtée, les candidats rapatriés


Yannick Noah et sa fille Jenaye : Superbe instant complice en vacances

Kandersteg, le incredibili cascate svizzere

  • JASASEOBLOGSPOT
  • August 31, 2019
  • News
  • No Comments

Anna Torretta presenta le incredibili cascate di Kandersteg.

“C’è una cascata di ghiaccio a Kandersteg, nella profonda svizzera tedesca, che neanche in Canada…” Anna Torretta ci racconta delle incredibili colate di ghiaccio di Kandersteg e di Crack Baby, l’impressionante cascata aperta l’anno scorso da Bongard e Gruber. Ma ci descrive anche un mondo, quello dei top del ghiaccio e del dry tooling, impegnati nella ricerca delle belle salite, dell’estetica del salire con gli attrezzi in mano e non solo del più duro a tutti i costi…

KANDERSTEG DI GHIACCIO!
Cascate che si formano ogni 2 o 3 anni…
di Anna Torretta

“Siamo in Svizzera e precisamente a Kandersteg, nella Svizzera tedesca. In uno sperduto fondo valle che tanto sperduto non è poiché fa da collegamento tra l’Oberland Bernese e la Valle del Rodano, ma lo fa in un modo silenzioso, molto Svizzero appunto, le auto salgono sul treno che attraversa il tunnel di collegamento. Questo piccolo paese sembra progettato per fare ghiaccio! Kandesteg è paragonabile tranquillamente al Canada, per le dimensioni delle cascate di ghiaccio. .

Ci sono cascate per i principianti come per i ghiacciatori più estremi, come per chi semplicemente vuole godersi lo spettacolo “da Canada” dell’acqua gelata. Una comoda strada battuta con decine di indicazioni, porta alla base delle cascate di Oeschinenwald in 10 minuti di avvicinamento.

C’è una cascata a Kandersteg che però non trova paragoni forse neanche in Canada: Crack Baby, V 6, 340m, 8 tiri di cui 5 verticali e strapiombanti con cavolfiori per tutti i gusti, una linea perfetta, lunga, bellissima. Sulla statale, da Interlaken, appena prima di arrivare a Kandersteg, a Mitholz, vi scapperà lo sguardo verso l’alto, per rimanere a bocca aperta a guardare il muro verticale di oltre 300 metri da cui scendono le linee gelate.

Mac, (Markus Stofer, instancabile ghiacciatore e attrezzatore di vie di misto, nonché lo scopritore di Ueschinen), due settimane fa mi manda un sms che dice: “E’ ora di andare a scalare a Breitwangflue: Crack Baby, Beta Block, …!”. L’anno scorso Markus mi aveva fatto vedere delle linee bellissime su una foto, ma purtroppo l’anno magro per il ghiaccio non ci aveva mai permesso di salire.

Crack Baby aveva pochissime ripetizioni, forse 10, da quando è stata aperta da Bongard e Gruber, nel febbraio 1993, fino all’anno scorso.
Da due settimane è formata così bene che oramai le ripetizioni non si contano più. Non sarà percorribile ancora per molto però, il foen è arrivato anche in Svizzera! Fa invece troppo caldo per Beta Block, e rinunciamo.

In basso mi aspetta una sorpresa, tutto il circo degli arrampicatori più forti del mondo è qui, c’è il Festival di Kandersteg, me ne ero dimenticata! C’è Will Gadd, Tim Emmett, Cris Cubitt (insieme abbiamo salito a vista il tiro di M11 dell’Empire in Valleille l’anno scorso), i fratelli Anthematten, e Ines Papert fanno gli onori di casa, poi Harry Berger, Kirstin Buchmann, Israel Blanco, arrivato in ritardo per la gara da Barcellona, i miei amici austriaci Albert Leichtfried, Markus Pendler, tutti per una gara ad alto livello, una specie di finale di Coppa del mondo. Anche Beat Kammerlander è tra gli invitati. Jack Muller e “Steini” Steinbrugger tracciano dei cortissimi percorsi ice-boulder, dal facilissimo al difficilissimo. Che spasso! Che sorpresa rivedersi dopo un anno davanti ad una birra tra picche e ramponi! Lo spirito della gara è stato sicuramente vincente.

Una novità: i fortissimi, quest’anno non sono più andati a Ueschinen, a fare i pipistrelli, ma uno dopo l’altro sono passati da Breitwangflue, per Crack Baby e poi per alcune linee di misto, con ripetizioni e linee nuove di vie bellissime, spettacolari, molto alte da terra, che le temperatura della scorsa settimana ha permesso di percorrere (i fratelli Anthematten hanno aperto una nuova via in una specie di camino-grotta profonda 150m). Marko Lukic è stato invece avvistato a Ueschinen, ma non centra niente.

Ci chiediamo quale sarà la nuova moda del misto moderno? Forse non linee sempre più dure, ma semplicemente sempre più belle!”

di Anna Torretta


In alto a dx: Markus Stofer su Mach3. sopra e a dx Crack Baby (Breitwangflue – Kandersteg)

Portfolio

Consigli per 3 giorni di ghiaccio a Kandersteg Oeschinenwald
1280m, le cascate si trovano sulla muraglia che fa da sfondo al bosco di Kandersteg; consiglio: Grimm/Groll, III 4+, 180m, Armonium, III 5, 260m, Rattenpissoir, III 5+, 70m, Reise ins Reich der Eiszwerge, III 6+ M6, 175m, la candela quest’anno non è ancora stata salita, le cascate sono tutte attrezzate per calate in corda doppia.
Ueschinen
1632m, falesia di dry-tooling per eccellenza, qui corre la via di Robert Jasper “Vertical Limits”, M12; consiglio: Pink Panter M9 e White Out M10. (avvicinamento consigliato con sci), vedi Alp Wall Dicembre 2004.
Breitwangflue
Crack Baby, V 6, 340m (avvicinamento consigliato con sci). Per salire a Breitwangflue si prende una teleferica privata che serve a caricare le vacche da portare ai pascoli in estate. Si telefona al pastore e ci si mette d’accordo direttamente sull’ora della partenza e del rientro (Herr Kunzler, 0041(0) 794053931, 40 FCH, è svizzero ed è puntuale come un orologio!). Discese in doppia su soste attrezzate, tranne la prima da fine cascata su abalakov.
Consiglio: buoni nervi!

Portfolio
news A. Torretta
guidelatraccia.com


Got Something To Say!

Your email address will not be published. Required fields are marked *

BACK TO TOP